Mecarun – España y Portugal

CATEGORIE

PIÙ VISTI

Pagamento sicuro

RAPIDITÀ

Alla consegna del suo ordine

SERVIZIO CLIENTI

Potete consultarci:
643 826 2070 - 642 062 401

PAGAMENTO SICURO

Pagamento sicuro, protezione garantita per il suo acquisto

FABRIQUE EN FRANCE

I prodotti Mecarun sono progettati per:

Migliorare la combustione nei veicoli a benzina e diesel

Pulire il motore, gli iniettori, la valvola EGR e il filtro antiparticolato.

Maggiori informazioni, consigli e guida pratica sul sito web www.mecarun.es

Offerta delgiorno

Scheda tecnica C99 Diesel

Scheda di sicurezza del prodotto: C 99 D Ultima modifica: 10/10/2012
Scheda di sicurezza
CEE 88/379 DM 28/01/92 Rivisto secondo REACH Articolo 31 STANDARD 1907/2006
Dettagli dell’azienda Telefono : +335 45 69 21 21
Telex : +335 45 69 38 89
Hi-Tec Internazionale
59 rue de l’Egalité
16160 GOND PONTOUVRE – FRANCIA
Scheda di sicurezza : C 99 D Data dell’ultima modifica : 10/07/2012
1 – Identificazione della sostanza / miscela della società / impresa
1 – Descrizione commerciale: C 99 D
2 – Fornitore: proprietario e distributore del marchio.
3 – Tipo di utilizzo (per maggiori informazioni, consultare le istruzioni per l’uso del modulo prima di utilizzare il prodotto).
Detergente liquido antinquinamento per il trattamento di materiali metallici e organici.4 – Altri dati: – Contenuto di ingredienti attivi:%.
2 – Identificazione dei pericoli
1 – Principali pericoli: Nocivo se ingerito.
Irritante per gli occhi e la pelle.R22 – Nocivo se ingerito.
R36/38 – Irritante per gli occhi e la pelle.
S26 – In caso di contatto con gli occhi, sciacquare immediatamente e consultare un oftalmologo.
S37 – Indossare guanti adatti.
S24 – Evitare il contatto con la pelle.
S60 – Smaltire il prodotto e il contenitore come rifiuti pericolosi.
S62 – S46 In caso di ingestione, non provocare il vomito: consultare immediatamente un medico e mostrare il contenitore o l’etichetta.
S2 – Tenere fuori dalla portata dei bambini.
2 – Pericoli specifici:
3 – Sintomi principali:
3 – Composizione/informazione sugli ingredienti
1 – Nome chimico:
– Miscela :
– N. CAS Componente: 100-52-7 BENZOICO ALDEIDE <= 10%, N, R22
2 – Componenti pericolosi:
3 – Impurità (che presentano un pericolo):
4 – Altre informazioni:
Una restrizione di vendita è emessa in caso di affermazioni diverse da quelle presenti in questa scheda di sicurezza.
4 – Primo soccorso
In generale, in caso di dubbio o se i sintomi persistono, chiamate sempre un medico.
Non dare MAI nulla per bocca a una persona incosciente.
In caso di contatto con gli occhi: Sciacquare immediatamente con abbondante acqua. Rimuovere le lenti a contatto dagli occhi, se presenti.
Sciacquare gli occhi con abbondante acqua per almeno 10 minuti, tenendo le palpebre ben aperte, poi consultare un oftalmologo.
In caso di ingestione: non ingerire per bocca.
In caso di ingestione, se la quantità è piccola (non più di un’ingestione molto piccola), sciacquare la bocca con acqua e somministrare carbone attivo e consultare un medico.
Scheda di sicurezza del prodotto: C 99 D Data dell’ultima modifica: 10/10/2012
Mantenere una posizione di riposo. Non indurre il vomito.
Consultate un medico o il 112 e mostrate l’etichetta.
In caso di ingestione accidentale, chiamare un medico per decidere se monitorare e trattare ulteriormente il paziente in ospedale. Se necessario, mostrate l’etichetta.
Dopo il contatto con la pelle: lavare immediatamente con abbondante acqua.
In caso di irritazione cutanea persistente, consultare un medico.
5 – Misure antincendio
1 – Mezzi di estinzione:
– Raccomandato: schiuma,
Polvere estinguente
– Controindicato: getto d’acqua, acqua.
2 – Pericoli specifici: un incendio di solito produce un fumo nero e denso. Esposizione a
Il prodotto di decomposizione può causare rischi per la salute.
Non respirare i fumi.
In caso di incendio, si possono formare: monossido di carbonio (CO), anidride carbonica (CO2).
3 – Metodi speciali di intervento: Utilizzare un respiratore indipendente dall’aria ambiente.
4 – Protezione delle persone che intervengono: Non inalare i gas di esplosione e i gas di incendio.
Raffreddare i contenitori in pericolo spruzzando acqua.
6 – Misure di rilascio accidentale.
1 – Precauzioni personali: Indossare i dispositivi di protezione personale.
2 – Precauzioni per la protezione dell’ambiente: Non scaricare nelle fogne o nell’ambiente naturale.
3 – Metodi di pulizia: Assorbire il liquido versato con un assorbente inerte. Raccogliere e mettere in un contenitore adatto ed etichettato per lo smaltimento.
Smaltire il materiale raccolto in conformità ai regolamenti.
Pulire preferibilmente con un detergente, evitare l’uso di solventi.
7 – Manipolazione e stoccaggio
1 – Manipolazione:
– Misure tecniche: i requisiti per i locali di stoccaggio sono applicabili alle officine in cui la sostanza viene manipolata – Attenzione: Lavarsi le mani dopo ogni uso.
Rimuovere e lavare gli indumenti contaminati prima di riutilizzarli.
Assicurare un’adeguata ventilazione, specialmente in aree chiuse.
– Consigli per l’uso: Cf scheda tecnica.
2 – Stoccaggio:
– Misure tecniche: Il pavimento del locale deve essere impermeabile e formare un serbatoio di ritenzione in modo che, se necessario, il liquido non possa fuoriuscire. E +
– Condizioni di conservazione: Tenere lontano da cibo e bevande, compresi gli animali. Proteggere dal calore forte e dalla luce diretta del sole. Conservare in una zona fresca e ben ventilata. Tenere l’imballaggio ben chiuso.
– Materiali incompatibili:
– Materiali d’imballaggio: Conservare sempre in un imballaggio di materiale identico a quello originale.
8 – Controllo dell’esposizione / Protezione personale
1 – Misura tecnica: Nessun dato disponibile.
Questo documento si basa sulle liste in vigore al momento della preparazione.
2 – Parametro di controllo: Osservare le misure di sicurezza abituali per l’uso di prodotti chimici. Rimuovere immediatamente gli indumenti sporchi o bagnati. Evitare il contatto con gli occhi e la pelle. Indossare dispositivi di protezione personale puliti e in buone condizioni. Conservare i dispositivi di protezione individuale in un luogo pulito e lontano dal lavoro.
Durante l’uso, non mangiare, bere o fumare. Rimuovere e lavare gli indumenti contaminati prima di riutilizzarli. Fornire un’adeguata ventilazione, specialmente in aree chiuse.
3 – Dispositivi di protezione personale:
– Protezione respiratoria: usare un respiratore se la ventilazione è inadeguata. Scheda di sicurezza del prodotto: C 99 D Ultima modifica: 10/10/2012
– Protezione delle mani: Indossare guanti protettivi adatti in caso di contatto prolungato o ripetuto con la pelle. Indossare guanti protettivi adeguati e resistenti alle sostanze chimiche secondo la norma NF EN374.
La scelta dei guanti deve essere fatta in base all’applicazione e alla durata di utilizzo sul posto di lavoro. I guanti protettivi devono essere scelti in base al luogo di lavoro: altre sostanze chimiche che possono essere manipolate, protezioni fisiche necessarie (taglio, perforazione, protezione dal calore), destrezza richiesta.
Tipo di guanti raccomandati: Gomma nitrile (copolimero butadiene-acrilonitrile (NBR).
PVA (alcool polivinilico). Guanti impermeabili conformi alle norme NF EN374.
– Protezione degli occhi: occhiali di protezione ben chiusi.
– Protezione della pelle e del corpo diversa dalle mani: indumenti di lavoro protettivi.
Il personale deve indossare abiti da lavoro che vengono lavati regolarmente. Dopo il contatto con il prodotto, tutte le parti del corpo sporche devono essere lavate.
9 – Proprietà fisiche e chimiche
1 – Stato fisico:
– Forma: liquido
– Colore: verde.
– Odore: caratteristico
2 – Valore di pH: non specificato.
3 – Temperatura di decomposizione: > 200°C
4 – Punto di infiammabilità: > 60° C
5 – Temperatura di autoaccensione: > 200°C
6 – Proprietà esplosive:
7 – Pressione del vapore:
8 – Densità del vapore:
9 – Densità: 0,9 Kg/L
Solubilità: Insolubile in acqua, solubile in idrocarburi.
11 – Coefficiente di ripartizione n-ottanolo / acqua:
12 – Temperatura di solidificazione:
10 – Stabilità e reattività.
1 – Stabilità: Stabile in condizioni normali di utilizzo e conservazione.
2 – Condizioni da evitare: se esposto a temperature elevate, il prodotto può rilasciare decomposizioni pericolose, come
decomposizione pericolosa, come monossido e biossido di carbonio, fumi, ossido di azoto.
Paura del gelo.
3 – Materiali da evitare: acidi, agenti ossidanti.
4 – Prodotti di decomposizione pericolosi:
11 – Informazioni tossicologiche
1 – Tossicità acuta: l’esposizione ai vapori di questo prodotto oltre i limiti di esposizione stabiliti può provocare effetti negativi sulla salute come irritazione delle mucose e disturbi respiratori dei reni, del fegato e del sistema nervoso centrale. Nocivo se ingerito.
2 – Effetti locali:
3 – Sensibilizzazione: il contatto prolungato o ripetuto con il prodotto può irritare la pelle e quindi causare una dermatite da contatto non allergica. Gli spruzzi negli occhi causano irritazione e danni reversibili.
4 – Tossicità cronica:
5 – Tossicità a lungo termine:
6 – Effetti specifici:
12 – Informazioni ecologiche
1 – Mobilità: fluido fluido
2 – Persistenza / degradabilità: > 77% dopo 28 giorni (OECD 301D).
3 – Bioaccumulazione:
4 – Ecotossicità:
5 – Altro:
Nessuna informazione di tossicità acquatica disponibile sul prodotto.
13 – Considerazioni sullo smaltimento
La gestione appropriata dei rifiuti della sostanza e/o del suo contenitore sarà determinata secondo le disposizioni della direttiva 2008/98/CE. Non scaricare nelle fognature o nei corsi d’acqua.
Scheda di sicurezza: C 99 D Ultima modifica: 10/10/2012
Rifiuti: La gestione dei rifiuti si realizza senza mettere in pericolo la salute umana e senza danneggiare l’ambiente e soprattutto senza creare rischi per l’acqua, l’aria, il suolo, la fauna e la flora. Riciclare o smaltire secondo la legislazione vigente, preferibilmente tramite una società di raccolta autorizzata. Non contaminare il suolo o l’acqua con i rifiuti, non smaltire nell’ambiente.
Imballaggio contaminato: svuotare completamente il contenitore. Conservare le etichette sul contenitore. Consegnare a uno smaltitore approvato.
Il prodotto e l’imballaggio non vengono rilasciati nell’ambiente o nel sistema fognario.
Fai domanda ad un’azienda approvata e autorizzata, vedi elenco pre-docenti.
In ogni caso, rispettare le norme nazionali e locali in vigore.
14 – Informazioni relative al trasporto
1 – UN No : Non interessato.
2 – Per terra ADR/RID e RTMDR/RTMDF: Non interessato.
– Categoria Terra:
– Tunnel di terra:
– Classe Terra:
– Codice Terra:
– Gruppo Terra:
– Etichetta terra:
– Identificatore del terreno:
– Terreno QL:
– Terreno disponibile:
– EQ Land:
3 – IMDG marittimo: non interessato.
– Classe marina:
– Mare 2a Etichetta :
– Gruppo di mare :
– Mare QL : –
– Sea EMS : –
– Mare dispo :
4 – aria : non interessato.
– Classe aerea:
– Aria 2a Etichetta :
– Gruppo aereo :
– Passeggero aereo :
– Trasporto aereo :
– Air Note :
– Aria EQ :
5 – Informazioni:
15 – Informazioni sulla regolamentazione
1 – Regolamenti comunitari:
R22 – Nocivo se ingerito. R36 / 38 – Irritante per gli occhi e la pelle. S26 – In caso di contatto con gli occhi, sciacquare immediatamente e consultare un medico. S37 – Indossare guanti adatti. S24 – Evitare il contatto con la pelle. S60 – Smaltire il prodotto e il suo contenitore come rifiuti pericolosi. S2 – Tenere fuori dalla portata dei bambini.
2 – Autorizzazioni:
Dichiarazione doganale
Nomenclatura n° 3403.99.0090 Fluido di trattamento per il trattamento di materiali metallici.
3 – Restrizioni: non interessato.
16 – Altre informazioni
Centro antiveleni telefonico: 91 562 04 20 – Emergenza: 112
Prodotto riservato all’uso nei motori diesel.
N.B.: Le informazioni fornite sono date in buona fede, nei limiti delle informazioni attualmente disponibili. Saremo in grado di introdurre, a seconda dei nuovi regolamenti o delle nuove informazioni tecniche.